Vivere in centro. L’occasione creata da Spim in Salita della Tosse | SPIM GENOVA

Risultati della ricerca

Vivere in centro.
L’occasione
creata da Spim in Salita della Tosse

C’era una volta “A Montâ da Tuscia”, la strada che proveniva dalla collina di Piccapietra e proseguiva attraverso la Porta dell’Olivella nelle mura trecentesche, si immetteva nella via Arborea, in direzione della Toscana. Ma tuscî vuol dire tosse e la trasposizione in italiano è stata in seguito automatica. Da qui la Salita della Tosse.

Qui, nel centro di Genova, proprio a fianco di Via San Vincenzo, tuttora una delle strade più vive del centro città, grazie a Spim si è concretizzata l’occasione unica per ricavare un nucleo di residenze nel centro della città in una zona strategica centrale ma silenziosa, in un contesto ricco di verde e a contatto con il soprastante Parco dell’Acquasola.

L’operazione di ricostruzione e sostituzione edilizia ha riguardato un complesso immobiliare costituito da un raggruppamento di due costruzioni: una di queste quasi completamente distrutta dai bombardamenti della seconda guerra mondiale, simbolo per decenni della difficoltà a rimuovere gli ultimi “buchi” in città lasciati dal conflitto.

 

 

Un progetto di valorizzazione che ha permesso di bonificare anche Salita della Misericordia.

Appena conclusi i lavori – realizzati dall’azienda Dast 2017 Srl che ha acquisito il complesso da Spim – in meno di un anno sono stati venduti tutti i 16 appartamenti e un locale commerciale frutto della ristrutturazione di questo edificio che si adatta e riprende totalmente le altre abitazioni che si trovano in via san Vincenzo. Creando ulteriore valore ad una zona che, dopo la pedonalizzazione, ha consolidato il suo ruolo commerciale lungo il percorso che collega la Stazione ferroviaria di Brignole con il centro città.